A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Mario Giuffredi, agente: “Non ho più sentito il Napoli, ad oggi per Hysaj sono andato avanti con altri club. Magari, il presidente dopo la partita con il Verona ci contatta. Non abbiamo aspettato la fine del campionato volutamente: non solo in Italia, nessuno ha deciso chi è l’allenatore. Non abbiamo firmato con nessun club: se ci verrà fatta un’offerta, la valuteremo, anche dal Napoli. Nessuna preclusione nei confronti di una permanenza a Napoli. Non so cosa faccia Gattuso: mi farebbe piacere se rimanesse a Napoli. Sia lui sia il presidente hanno fatto un grandissimo lavoro con l’inserimento di un paio di innesti per lottare per lo scudetto. Hysaj e Gattuso sono molto legati. Tutti gli allenatori contatti dal Napoli vorrebbero la permanenza di Hysaj. Sarri e Gattuso lo hanno allenato e lo conoscono bene. Magari, Allegri o Spalletti lo stimano. Hysaj ha un carattere di un altro livello: un giocatore a scadenza è condizionato. Elseid ha la testa sgombra, libera. Se ne sbatte di tutto. Giocatore di appena 27 anni che le pressioni non le soffre. Sepe? Mi risulta che Ospina possa andare via e Gigi potrebbe interessare al Napoli. Solo quest’anno non ha fatto un campionato di gran livello ma può giocarsela con chiunque. Magari parte per fare il secondo di Meret, ma il suo valore gli consentirà di giocarsi una maglia da titolare. Tutino? Ha potenzialità per giocare nel Napoli: bisogna capire se gli fa più bene giocare con maggiore continuità in Serie A. A Salerno c’è un cambio di proprietà: vedremo cosa accadrà, ma dovrebbero restare Castori e Fabiani che lo vorrebbero ancora a Salerno. Allegri? Uno degli allenatori più importanti del calcio europeo. Ma, è l’allenatore giusto per il Napoli? Non credo lo sia. Non tutti i vestiti vanno bene a tutti. Credo che al Napoli possano allenare solo Gattuso e Sarri se non si vuol perdere altro tempo. Allegri si dovrebbe anche abituare ad una realtà diversa. Senza Champions mi sarebbe piaciuto Juric. Stiamo parlando di un grandissimo allenatore. Pirlo? La Juve sta cambiando tanto, con giovani che stanno facendo il cambio generazionale. Se va in Champions dopo due Coppe che vuoi dirgli? Se non dovesse andare in Champions è diverso, ma senza denigrare il suo lavoro. Vero anche che il Milan è stata la squadra che meriti di più di entrare in Champions per quello che ha fatto. Il segreto di Gattuso? Ha pensato ad Umberto Chiariello (ride, ndr)”.