Intervista ai microfoni di OttoChannel per Riccardo Improta, esterno offensivo del Benevento, ospite della trasmissione ‘#CasaBenevento’. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: ““Spero che ci facciano giocare, anche se non sarà affatto la stessa cosa con le porte chiuse. Sospensione definitiva? Abbiamo dimostrato di meritare la promozione. Se per cause di forza maggiore non dovessimo continuare il campionato, dovrebbero permetterci di giocare in serie A nel prossimo anno. Certo, vorremmo ottenerla sul campo ma per il vantaggio accumulato e per quanto fatto vedere, non potrebbe essere altrimenti. Personalmente lavoro per mettermi in discussione anche nel massimo campionato. Spero di dimostrare al Benevento di poterci stare”.

Improta parla poi del rapporto con il tecnico Filippo Inzaghi: “Sin da subito mi ha fatto una grande impressione. Durante la settimana ci dà tanta carica per farci vincere le partite. Ci ha trasmesso tanto e credo che per lui parlino i risultati. Ricordo il discorso che tenne dopo la sconfitta con il Pescara, dandoci coraggio e facendoci capire che dovevamo lavorare sugli errori commessi. Quel risultato diede il via alla nostra scalata, poi nella gara di ritorno ci siamo vendicati alla grande”.

Parole, infine, anche per il presidente del club sannita Vigorito: “E’ una persona d’oro, il nonno di tutti. Non ho mai visto un presidente così affezionato, sempre vicino. Ci ha chiamati in occasione delle festività pasquali, facendoci sentire tutto il suo affetto. Ricordo ho una scena indimenticabile dello scorso anno, prima della sfida play off con il Cittadella. Venne al campo ringraziandoci, al di là di come sarebbe andata, della stagione fatta. Alla fine ci abbracciammo tutti a centrocampo. Dopo la sconfitta ci chiamò, lasciandoci tranquilli e dandoci appuntamento al ritiro estivo per coloro che volevano continuare a vestire la maglia giallorossa”.