In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Mario Giuffredi, procuratore: “Sono contento che Di Lorenzo sia in Nazionale. Di solito quando i calciatori dall’Empoli passano al Napoli si crede che non siano importanti per il mercato, ma poi i fatti dimostrano il contrario. Hysaj sta bene, ha un po’ di dolori alle costole e al petto, ha una frattura ma è una cosa poco preoccupante fortunatamente. Ansaldi è stato bravo e molto lucido ad attutire la caduta. Vista la caduta pensavamo a cose anche più gravi, è stata da brividi. I tempi di recupero si aggirano sui 25 giorni. Elseid ha dimostrato di essere un calciatore importante su tutte e due le fasce, Ancelotti mi disse che sarebbe stato contento se fosse rimasto perché gli dava garanzie in questo senso. È rimasto perché purtroppo non siamo riusciti a chiudere delle trattative, però è stato un male ridimensionato perché c’è un allenatore che ha considerazione di lui. La Roma è una soluzione gradita per il calciatore, se non la prima. Tra un anno sarà in scadenza, il Napoli potrebbe perderlo a zero e sarebbe un peccato, perché abbiamo un ottimo rapporto. Non rinnoviamo, sia noi che il Napoli siamo consapevoli non ci sono i presupposti. Credo che anche per il ragazzo sia l’ora di cambiare dopo 4 anni e mezzo, non c’è bisogno di parlarne perché la pensiamo allo stesso modo. Mario Rui sta bene, lui spera di essere già pronto per la nazionale. Non sono d’accordo che sia la sua miglior stagione, anche l’anno scorso ha fatto cose importanti. In ritiro è stato accolto bene dai tifosi, si è presentato col sorriso e il resto è venuto da sé. Veretout è un giocatore che in questo Napoli avrei visto benissimo ed è il primo acquisto che avrei fatto. La situazione della squadra è strana, ha fatto grandi partite a sprazzi. C’è un po’ di sfortuna in più, si pagano gli errori commessi in fase offensiva. Gli aggettivi per Di Lorenzo: sono umile, intelligente e umile. Non direi forte, ma due volte umile perché i giocatori forti sono intelligenti e umili. Spero che un giorno si giochino lui e Conti il posto in Nazionale