In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Mario Giuffredi: “Dal punto di vista offensivo il Napoli sta diventando molto produttivo, anche se lo è sempre stato. Bisogna migliorare dal punto di vista difensivo, prendiamo troppi gol. Una volta trovati gli equilibri si parla di squadra importante. In Italia credo che appena dietro la Juventus ci sia il Napoli, per la qualità ed abbondanza dei giocatori. Si può solo crescere e diventare come la Juve. Di Lorenzo? I giornalisti creano queste situazioni, non ci faccio più caso. Una partita prima è il più forte d’Italia, quella dopo, in cui gioca in un ruolo non suo, è uno da prestazioni scadenti. Ho sempre detto di non prendere in considerazione le parole dei giornalisti ai miei assistiti, De Laurentiis ha ragione. Per essere una grande squadra hai bisogno di grandi tifosi accanto e grandi giornalisti a supporto. Mario Rui e Hysaj? Hysaj credo stia quasi a posto, sta iniziando a correre. Tra 10 giorni torna. Mario Rui tornerà con l’Atalanta. Dichiarazioni De Laurentiis? Bisogna pensare in alto, ma non pensare troppo lontano altrimenti perdi di vista situazioni momentanee. Penso il suo sia un pensiero corretto per raggiungere i giusti traguardi. SPAL-Napoli? SPAL in difficoltà rispetto agli altri anni, ma c’è da dire una cosa: Fares e D’Alessandro si sono rotti il crociato e Di Francesco ha avuto 6 mesi di stop per infortunio, quando ci sono queste difficoltà è normale che l’ambiente si incupisce. In casa loro creano problemi a tutti, hanno un bravo allenatore e giocano un bel calcio. Può creare problemi al Napoli. Record Mertens? Mi ha fatto molto piacere il gol di Insigne, tengo molto ai napoletani e lui viene massacrato spesso. Ci tiene al Napoli e può fare tanto”.