A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Giuffredi: “Tra stasera e domani andrò a Dimaro, per parlare con i miei assistiti e per fare il punto della situazione. Vado lì per capire come si stanno trovando Di Lorenzo e Mario Rui e per fare il punto della situazione sul mercato, relativo soprattutto ad Hysaj. Poi, parlerò con Giuntoli e Ancelotti. Hysaj non credo resterà a Napoli, lavoreremo fino alla fine per portarlo in un altro club perchè il Napoli oggi ha 5 terzini in rosa e poi perchè credo che il suo tempo in azzurro sia finito. Hysaj ha solo 2 anni di contratto col Napoli, viene da una stagione non brillante e determinate cifre nel mercato di oggi credo vadano riguardate, ma non voglio entrare nell’argomento prezzo che compete al Napoli. Il club deve sapere che il giocatore deve andare via, anche per non avere poi problemi in futuro. C’è stato l’Atletico Madrid sul calciatore, ne abbiamo parlato per circa un mese, poi l’offerta del club è stata bassa rispetto alla richiesta del Napoli e l’Atletico ha virato su Trippier. Sfumata la squadra spagnola, ci sono altre situazioni in ballo e aspettiamo che maturino.

Mario Rui ancora a Napoli? Conviene ad entrambi perchè il Napoli farà fatica a trovare un giocatore migliore di Mario Rui e lo stesso calciatore non troverà facilmente una squadra competitiva come il Napoli. Mario Rui può dire la sua e può farlo anche meglio rispetto agli anni scorsi perchè ci sarà anche Ghoulam e avrà meno tensioni. Mi ha fatto davvero piacere che Mario sia stato accolto alla grande dai tifosi a Dimaro: si è sempre fatto voler bene e noi napoletani siamo così, diamo tanto a chi ci trasmette tanto come fa Mario Rui.

Napoli, affare Veretout sfumato? I destini non si sono incrociati nonostante la volontà di entrambi fosse quella di sposarsi. La Roma l’ha voluto a tutti i costi e siamo felici di aver fatto questa scelta, andiamo in un club importante. Il Napoli è stato sempre interessato al calciatore, sin dal primo momento, ma mentre Milan e Roma erano più pressanti nei confronti della Fiorentina, il Napoli aveva altre esigenze.

Sepe, Grassi e il Napoli hanno tratto vantaggio dalla cessione. L’operazione è stata importante per il club e per i calciatori.

Se il Napoli prede un attaccante importante può lottare per lo scudetto perchè quando c’è un cambio tecnico come quello della Juve, c’è sempre un punto interrogativo. Se prende Icardi, il Napoli è una delle candidate allo scudetto. Tutti gli altri attaccanti sarebbe delle scommesse. Icardi conosce il nostro calcio, ha già dimostrato il suol valore e fossi in De Laurentiis farei follie per lui”