Mario Giuffredi, procuratore di Giovanni Di Lorenzo, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

“Dopo Empoli-Torino c’è stata l’accelerata di Giuntoli per Di Lorenzo, hanno voluto il giocatore in maniera veloce e concreta. Visite mediche domani a Roma? Corsi si è preso un paio di giorni per riflettere fino a giovedì sera. Il Napoli avrebbe chiesto di anticipare le visite mediche a domani, io sarò ad Empoli con il presidente Corsi, penso che alla fine deciderà di darlo a Napoli, venerdì sarà a Napoli per le firme. Il Napoli sta lavorando forte su De Paul, è una pista concreta, mentre ho dei dubbi sul fatto che Castagne andrà al Napoli. Bennacer al Napoli? Non ho questa certezza, ho sempre pensato che Bennacer o Almendra sarebbero potuti entrare al posto di Diawara, ma ho la sensazione che il Napoli voglia fare una squadra molto forte, magari al centrocampo del Napoli possa esserci un giocatore tipo Veretout. Hysaj è un giocatore che credo andrà via, vuole provare nuove esperienze, con Di Lorenzo i terzini sono tre, Malcuit è arrivato l’anno scorso e non credo verrà ceduto, e quindi sicuramente Hysaj andrà via. Ci sono diverse soluzioni in Italia. Al Milan sono coperti in quel ruolo con Conti e Calabria, se Sarri andrà alla Roma potrebbe essere un’idea. Juve? E’ probabile. Sarri? Si, secondo me andrà alla Juve. Mario Rui? Alla Fiorentina c’è Biraghi che però dovrebbe andare via, Montella ha sempre stimato Mario Rui ma non sappiamo se resterà a Firenze. E’ vero che piace al Torino di Mazzarri. Se Giampaolo va al Milan allora potrebbe esserci un’apertura, visto che lo stima tantissimo. Sepe? Ha tante richieste anche all’estero. Grassi? Sarà un giocatore che il prossimo anno avrà un mercato pazzesco, se non avrà problemi fisici farà un grande campionato. Veretout? E’ sempre piaciuto a tutti, anche al Napoli, ha un mercato incredibile, lui è innamorato di Napoli, ha una fissa per questa città. A Firenze poi lo hanno contestato in continuazione, se veramente il Napoli vuole Veretout, con i miei rapporti con il presidente e Giuntoli, proveremo a portare avanti questa situazione”.