Il terzino dell’Empoli, Giovanni Di Lorenzo, ha commentato ai microfoni di Radio Lady la vittoria contro il Torino: “E’ stata una partita difficile, ma l’abbiamo condotta bene. La prestazione della squadra è stata veramente importante. Volevamo portare a casa il risultato, adesso siamo avanti in classifica: ci manca un’unica battaglia. Dobbiamo conquistare questo obiettivo che fino a un mese fa sembrava irraggiungibile. Ringraziamo anche oggi i nostri tifosi che come in altre partite ci hanno incitato”.

Anche oggi hai firmato il tabellino: “E’ stato un bel gol, sono riuscito a rimanere freddo dopo il dribbling. Ho evitato il difensore e poi ho calciato. Quella di oggi è una vittoria di tutti, del gruppo. Siamo uniti: noi ci abbiamo sempre creduto, dimostrandolo con l’atteggiamento”.

Cos’è scattato in questo Empoli? “Siamo sempre stati compatti, anche attraversando tante difficoltà. La nostra forza è stata quella di non arrenderci mai, quando tutto sembrava finito. Siamo lì, manca poco: ancora non abbiamo fatto niente, ma siamo contenti di essere fuori dalla zona retrocessione. Domenica vogliamo conquistarci la salvezza”.

Quanto è stato determinante il ritorno del mister? “Il ritorno di Andreazzoli è stato importante, io già lo conoscevo dallo scorso anno. Gli devo tanto perché con lui sono riuscito a esprimermi al meglio. Ringrazio anche Iachini, perché ho imparato tanto anche da lui. Adesso andremo a Milano, senza fare tanti calcoli, per portare a casa quest’impresa”.